Turismo

Chiaramonte Gulfi

Vota questo articolo
(3 Voti)

Chiaramonte Gulfi sorge in una posizione panoramica, dalla quale lo sguardo si proietta verso la valle dell'Ippari. Nei pressi della città odierna nacque l'antica Akrìllai, che successivamente venne distrutta dagli Arabi. Gli abitanti sopravvissuti si rifugiarono presso le falde del monte Arcibessi, dove fondarono un nuovo centro, chiamato Gulfi, distrutto dai francesi nel 1299, nel quadro degli avvenimenti seguiti in Sicilia alla rivoluzione del Vespro. Alla cacciata degli Angioini, prese la guida della città Manfredi Chiaramonte, che le diede il suo nome, al quale nel 1881 fu aggiunto quello di Gulfi, l’appellativo dell'antico centro presso il quale si trova il famoso santuario dedicato alla Madonna omonima. L'abitato di Chiaramonte Gulfi è immerso nel verde, costituito fondamentalmente da ortaggi, mandorli i e soprattutto ulivi, fonte principale dell'economia agricola della cittadina, celebre anche per a sua rinomata gastronomia legata alla preparazione del maiale.

Fonte: Provincia Regionale di Ragusa

 

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta i Termini e Condizioni d'uso dei cookies.